Un anno senza te, di Luca Vanzella e Giopota

Image

Voto Onnigrafo Magazine

9 / 10

Un anno senza te

Formato: 220 pagine (Cartonato); 59 MB (Digitale)

Autori: Giopota, Luca Vanzella

Editore: Bao Publishing (25 maggio 2017)

Collana: Bao Publishing

Lingua: Italiano

ISBN: 978-8865438787

Da un paio di settimane, complice la volontà di capirne di più sulla struttura dei fumetti e sulla loro sceneggiatura, sto cercando in biblioteca titoli accattivanti. Uno che mi è subito saltato all’occhio è Un anno senza te di Luca Vanzella e Giopota, della Bao Publishing.

Il fumetto parla di Antonio, un giovane omosessuale laureando in storia medievale che ha appena subito l’abbandono dell’ex ragazzo, Tancredi. La vicenda si svolge in dodici capitoli, uno per ogni mese dell’anno, nei quali seguiremo Antonio nel tentativo di scacciare l’ombra, e le note, di Tancredi che aleggia nella sua vita. Tra l’aiuto degli amici e la presa coscienza di sé, riuscirà a trovare la propria strada in un mondo stranissimo.

Ambientazione

Le vicende sono ambientate in una Bologna particolare e strana; all’apparenza potrebbe sembrare il nostro mondo, ma la Storia come la conosciamo noi è invece finita. Infatti ad ogni capodanno viene estratto il nuovo-vecchio anno, in base al quale chiunque potrà aspettarsi determinati avvenimenti. Per esempio, nel fumetto, viene estratto il 2009 e il presentatore che dirige il programma dice:

Da quest’anno ci possiamo aspettare gli strascichi di una crisi economica, una guerra in medio-oriente, un’emergenza maltempo…

…torneranno di moda gli anni ’80 e ci saranno tensioni sul tema immigrazione…

A rendere ancor più strano il tutto non nevicano fiocchi, bensì criceti e conigli; la musica può prendere forma, le malattie si esplicano facendo sparire le persone per un paio d’ore e altre stranezze che non finiscono qui.

Purtroppo già solo l’ambientazione varrebbe la realizzazione di un fumetto a parte o, in qualche modo, una spiegazione dettagliata che non c’è; questo lascia il lettore con una sensazione di smarrimento e incomprensione.

 

 

Personaggi e dinamiche

I personaggi sono ben sviluppati e interessanti, ovviamente la narrazione ruota intorno ad Antonio e alle sue vicende amorose, ma facciamo anche la conoscenza di alcuni suoi amici. Fantastica è Anita e le sue trovate per cercare un compagno ad Antonio, lo sono anche i ragazzi, attuali ed ex, del protagonista.

Antonio è un personaggio sviscerato nei minimi dettagli, dalle sue paturnie ai suoi atteggiamenti. Interessante la crescita che lo caratterizza in tutto l’arco del libro, importante anche per i notevoli significati che si vogliono mostrare con questo fumetto.

Antonio è un ragazzo mutaforma, prende cioè le caratteristiche di quello di cui hanno bisogno compagni svilendosi e annullandosi ogni volta. La sua crescita avviene tramite un passaggio bellissimo e di comprensione non semplice. Antonio vive letteralmente uno sdoppiamento, durante il quale uno dei due va da Tancredi e l’altro va da Pietro, un compagnio successivo. Al fallimento di entrambi i tentativi i due Antonio si incontrano, narrandosi le disavventure e, al contempo, vedono un altro sé stesso correre felice.

La sicurezza che esiste la possibilità di vivere felici dona tantissimo ai personaggi. E anche a noi stessi.

Come dicevo la crescita del protagonista è utile per convogliare nel lettore diverse idee che faremmo bene tutti a non dimenticare mai. L’amore verso gli altri parte in primis: dall’accettazione e dall’amore verso sé stessi. Annullarsi per essere il più simile possibile alla perfezione immaginata dall’altro non è amore e rende miserabile non solo la vita del mutaforma ma anche quella dell’amato.

Stare bene da soli è possibile ed è il primo passo verso l’accettazione di sé.

Storie nuove per scacciare le vecchie non funzionano.

 

Conclusione

Un fumetto davvero interessante, consigliato a tutti; è ben disegnato, con un uso dei colori abbastanza semplice ma dal forte impatto visivo. La rappresentazione di questa ambientazione particolare è ben resa anche se rischia di confondere e trarre in inganno il lettore.

Provando a intuire il motivo della scelta di un mondo così fantasioso, si presume che tutto ruoti attorno alla volontà di non colpire troppo il lettore attraverso la rappresentazione delle diverse sfere della sessualità, facendolo così concentrare sulle vicende e sulla crescita del personaggio. Ciò che, invece, in una ambientazione più realista, avrebbe destato troppo scalpore con un fumetto del genere.

Pregi: Tematiche interessanti; bella rappresentazione i; colpisce al cuore.

Difetti: Ambientazione poco approfondita.

Image

Voto Onnigrafo Magazine

9 / 10

Un anno senza te

Formato: 220 pagine (Cartonato); 59 MB (Digitale)

Autori: Giopota, Luca Vanzella

Editore: Bao Publishing (25 maggio 2017)

Collana: Bao Publishing

Lingua: Italiano

ISBN: 978-8865438787

Chi scrive

Luca F. Morandi
Luca F. Morandi

Luca F. Morandi, anche conosciuto con il terrificante pseudonimo di Aratak lucertola combattente, ha diverse passioni. Dall'aprire corpi, capiamoci, fa il medico, è il suo lavoro, allo squartare romanzi, è anche editor e correttore di bozze. Per cui sì, forse non capirete le sue correzioni e le sue ricette se scritte a mano, ma di sicuro non avrà paura a mettersi in gioco smontando e analizzando fin all'ultimo ventricolo i vostri scritti.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© 2018 Myth Press

I cookie che usiamo ci forniscono statistiche anonime che ci permettono di darvi la migliore esperienza di navigazione. Consulta la nostra informativa!